Support
Domande di invalidità civile: nuova semplificazione
(0 Voti)

Domande di invalidità civile: nuova semplificazione

Redazione October 23, 2020

Domande di invalidità civile: nuova semplificazione della modalità di scelta del pagamento, non obbligatoria e precompilata con altre prestazioni in corso.

Più semplice la procedura di domanda per il trattamento di invalidità civile. In fase di compilazione, nel Quadro F il richiedente non è più obbligato ad inserire il codice IBAN o la modalità di pagamento specifica se già riceve una prestazione economica di tipo pensionistico dall’INPS.

La procedura, infatti, precompila il modulo con le indicazioni già presenti in archivio ed utilizzate per l’erogazione di altre prestazioni in corso. Se la procedura non rileva prestazioni  attive, resta ovviamente l’obbligo di inserire un codice IBAN valido o di scegliere una modalità di pagamento per gli accrediti.

Ad ogni modo, l’utente ha la possibilità di modificare la modalità di pagamento precompilata, ad esempio modificando il codice IBAN oppure scegliendo un diverso metodo di pagamento.

=> Pensioni invalidità: nuova procedura di domanda

Per importi superiori ai 1.000 euro, il versamento della pensione di invalidità civile (come qualunque altra erogazione previdenziale ed assistenziale) può avvenire esclusivamente tramite strumenti elettronici (conti correnti bancari e postali, libretti di risparmio, carte di pagamento).

Ulteriori dettagli, nel manuale aggiornato della procedura di presentazione delle domande di invalidità civile.

Operativa la nuova modalità di presentazione delle domande di invalidità civile, cecità civile, sordità, handicap e disabilità (illustrata nel messaggio n. 1275 del 20 marzo), obbligatoria dal primo giugno  invece che dal primo aprile (cfr.: Messaggio n. 1387).

Si tratta della modalità unica di trasmissione delle domande per soggetti tra 18 e 67 anni: in considerazione dello stato di emergenza in corso, sarà il metodo esclusivo di inoltro domanda non prima della nuova data indicata.

La nuova procedura mira ad una semplificazione della domanda (per esempio già attiva per gli ultrasessantasettenni che richiedono l’indennità di accompagnamento).

In pratica, i cittadini di età compresa tra i 18 e i 67 anni  possono anticipare – al momento della presentazione della domanda di invalidità civile – le informazioni socio-economiche contenute nel modello “AP70”, che in genere vengono  comunicate solo al termine dell’esito dell’istruttoria sanitaria.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

raindropsBacheca Multimediale

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.